lunedì 14 gennaio 2013

5

Due racconti di guerra di Jordi Bernet: ricostruzione filologica (aggiorn. 15/01/13)

Tavola originale splash page "Monte Cassino", dis. Jordi Bernet, 1966

Adesso vi racconto una storia durata più di due anni e non ancora conclusa (e che magari si concluderà col vostro aiuto).

Verso la fine del 2009 mi arrivò un'email da François San Millan, biografo ufficiale di Jordi Bernet. Lo studioso stava ricostruendo la bibliografia internazionale del disegnatore catalano ed era interessato ad avere maggiori informazioni sulla storia di Bernet "La Battaglia di Midwai" (questa la grafia del titolo italiano) di cui avevo mostrato casualmente due tavole in un post sui fumetti di guerra con protagonisti nazisti.

San Millan mi raccontò che Bernet aveva disegnato due storie di guerra intorno alla metà degli anni '60, di cui una era appunto "La battaglia di Midwai" (BM da qui in avanti), realizzata nel 1965, e l'altra si intitolava "Monte Cassino" (MC), del 1966.  Le tavole originali dei due racconti erano da poco  rientrate nelle mani di Bernet, restituite (dopo più di quarant'anni!) dall'agenzia Bardon Art che negli anni '60 proponeva all'estero, soprattutto al fiorente mercato inglese (Bardon sta infatti per BARcelona-LonDON), ma anche agli altri paesi europei, lavori degli artisti spagnoli. Un'annotazione a margine riportava l'indizio che i due racconti facessero parte di un progetto intitolato "Grandes Batallas", di cui BM  era il n.2 e MC il n.6.

Tavola 56 originale de "La Battaglia di Midway"

Tavola 59 originale di "Monte Cassino"

Bernet e San Millan non avevano idea di chi avesse acquistato i diritti delle storie e in quali paesi fossero state pubblicate, ma avevano voglia di scoprirlo. Il sospetto era che i due racconti (più gli altri appartenenti a queste "Grandi Battaglie") fossero stati commissionati da qualche editore in Gran Bretagna, che era il paese delle storie di guerra dell'epoca (e anche quello che pagava meglio). Non potevano, però, essere stati richiesti dagli editori delle collane più celebri, dato che erano composti da 62 tavole, mentre Commando della D.C. Thomson conteneva storie di 63 pagine e la War Picture Library e la Battle Picture Library della Fleetway (di questa casa editrice abbiamo parlato qui, qui e qui) storie di 58 pagine. La ricerca non approdò a nulla, nemmeno dopo una consultazione coi massimi esperti inglesi del settore.

Nessuna scoperta neppure cercando negli altri mercati esteri, come quello francese, svedese, o spagnolo. L'immagine in questo blog era il primo indizio del fatto che almeno uno dei due racconti avesse in effetti trovato collocazione in un mercato europeo. Tuttavia c'era ancora molto da scoprire. L'albo da cui avevo tratto le immagini apparteneva a una collana dell'editore Meroni intitolata Guerra, non datata ma pubblicata all'inizio degli anni '70, che usciva come "Supplemento alla Collana Invincibili" ed era un prodotto destinato al mercato delle buste sorpresa. Come spesso accadeva all'epoca per gli albi destinati alle buste, il titolo in copertina "Gloria" non corrispondeva al contenuto interno, che era invece il nostro racconto BM:


A questo punto era però possibile fare qualche passo avanti nella ricerca. La Guida al Fumetto Italiano II ed. a cura di Gianni Bono, infatti, riportava i titoli (esterni e interni) di quattro numeri della collana (fra l'altro dicendo che la serie si componeva di quei quattro numeri: dato inesatto, in quanto il mio "Gloria" non era incluso). Secondo quanto riportato nella Guida, un albo dal titolo esterno "I diavoli rossi" doveva contenere BM e uno dal titolo "I giorni del massacro" doveva invece contenere MC. Riuscii a reperire (per Bernet!) soltanto "I diavoli rossi", che in effetti aveva lo stesso identico contenuto del mio albo "Gloria":



Quindi, dopo una prima sommaria ricostruzione, eravamo arrivati alla conclusione che BM esisteva in due versioni (verificate), mentre MC doveva esistere almeno in una versione dal titolo "I giorni del massacro" che però non ero riuscito a reperire.

La ricerca però non poteva finire qui. Ero conscio del fatto che i contenuti della collana Guerra dell'editore Meroni dovessero senz'altro essere stati ripresi da qualche pubblicazione precedente, in quanto ben difficilmente una collana per il mercato delle buste poteva ospitare materiale inedito. Il problema era capire dove le due storie fossero state pubblicate per la prima volta.

 Le mie antenne captarono due collane che potevano essere le potenziali candidate: la prima si intitolava Grandi Battaglie, ed era una serie pubblicata dall'editore Seat fra il 1965 e il 1966 in 13 numeri (di cui io ne possedevo soltanto uno). La collana era una possibile candidata perché aveva lo stesso titolo ritrovato nelle tavole originali e raccoglieva storie di autori spagnoli riguardanti la Seconda guerra mondiale. L'unico dubbio era costituito dalla lunghezza delle storie ospitate, che erano di sole 48 pagine. In definitiva, però, Grandi Battaglie era il candidato meno probabile.

L'altra serie era la misteriosa Collana Guerra o Vera Guerra, una caotica raccolta di storie di autori spagnoli e italiani pubblicate nella seconda metà degli anni '60, in più serie e da più editori diversi in albi generalmente non datati. La Guida infatti riportava l'utilissimo indizio che alcuni racconti fossero stati disegnati da Jordi Bernet. Oltre a ciò, un altro indizio che faceva propendere verso questa raccolta era la grafica del titolo in copertina, che la serie Meroni degli anni '70 aveva evidentemente ripreso pari pari:


Poco dopo interruppi il blog, e mi fermai anche con la ricerca. Quando però il mese scorso mi sono finalmente rimesso in moto con i fumetti, ho visto che alcuni amici del forum di Vintage Comics mi avevano spianato la strada: avevano ricostruito quasi completamente la cronologia della Collana Vera Guerra. Mi permetto di riportarla qui (questo è il link alla discussione, che comprende anche tante belle foto d'insieme degli albi):

Prima Serie (editori: Barbieri/Novitas/Editest)
1)I giorni del massacro(Barbieri)
2)Terrore in Cina (Barbieri);
3)Gli eroi di Montecassino (Barbieri);
4)L’incubo dello sterminio (Barbieri);
5)???;
6)???;
7)???;
8)???;
9)Telemark (Barbieri);
10)La battaglia di Arnhem (Novitas);
11)Il segreto di Hitler (Novitas)
12)Operazione parole d’amore (Editest).

Seconda Serie (editori: Editest/Testa/Testaj)
1)Probabilità zero (Editest);
2)Friz è caduto a Remagen (Editest);
3)Fuoco sotto il sole (Editest);
4)L’ultima primavera (Editest);
5)Sei per la libertà (Testa);
6)In pattuglia (Testaj);
7)La notte degli uomini perduti (Testaj).

Il primo titolo su cui mi cadde l'occhi fu il n.3 della Prima serie, "Gli eroi di Montecassino". C'erano buone possibilità che si trattasse di una delle due storie di Bernet che due anni prima avevo cercato affannosamente. Feci una ricerca su ebay e... ce n'era una copia! La presi.


Mentre aspettavo che mi arrivasse, ricontattai San Millan. In quei due anni di silenzio, il biografo di Bernet aveva scoperto l'editore britannico che aveva pubblicato MC. Si trattava di Micron, e la storia era apparsa nella Combat Picture Library, una collana di guerra nata nel 1960 che alla data della chiusura, nel 1985, aveva presentato oltre 1200 titoli (pur rimanendo sempre, se ho ben capito, una raccolta piuttosto marginale sotto il profilo collezionistico). Il racconto di MC era uscito nel n.410 del Novembre 1968:

 

Nella stessa collana, col numero 234, compariva un racconto dal titolo "The Battle of Midway", ma San Millan aveva appurato che non si trattava della storia di Bernet. Secondo lui, è possibile che BM di Bernet  sia stata pubblicata nella stessa collana ma con un titolo diverso, cosa che renderebbe piuttosto complicato il reperimento. A volte il caso fa strani scherzi: se in Italia abbiamo trovato BM con due copertine diverse, in Gran Bretagna manca ancora all'appello.

A sinistra la splash page della Combat Picture Library n.23, a destra quella di BM


Detto per inciso, non è neppure chiaro se i due racconti abbiano visto la luce nel paese di Bernet. Da ciò che ho potuto vedere online, una possibile collana spagnola candidata sarebbe la Grandes Batallas dell'Editorial Ferma, uscita fra il 1963 e il 1967. Nel sito tebeosfera.com c'è l'elenco degli episodi: il 23 e il 27 hanno i titoli corrispondenti a quelli di Bernet. Tuttavia forse non sono le storie che cerchiamo: il nome di Bernet non compare nell'elenco dei disegnatori (sebbene, in realtà, i numeri 23 e 27 non siano stati catalogati singolarmente), e la copertina dell'albo sulla Battaglia di Midway è identica alla versione inglese che abbiamo appurato non essere di Bernet:



Dopo qualche giorno mi arrivò "Gli eroi di Montecassino", e l'esito fu positivo: conteneva MC di Bernet! (più un'altra storia sullo sbarco in Sicilia di un altro disegnatore).

Così arriviamo a oggi. E' molto probabile che anche la storia di BM sia dunque apparsa su un altro albo della stessa collana Vera Guerra, verosimilmente in uno degli albi della I serie non ancora censiti oppure come seconda storia (che non dà il titolo al volume) di uno degli albi censiti, sempre della I serie. Magari, con l'aiuto degli amici di Vintage Comics potremmo riuscire a individuarla?

Resta anche da avere conferma della storia di MC pubblicata da Meroni nell'albo Guerra  degli anni '70 intitolato "I giorni del massacro". C'è qualcuno che ce l'ha? Oltre che la grafica del titolo della testata, in questo caso dev'essere stata ripresa pari pari anche la copertina del n.1 di Vera Guerra ed. Barbieri, visto che si intitolano entrambe "I giorni del massacro". Sembra proprio che negli anni '70 l'editore Meroni abbia attinto a piene mani dalla Collana Vera Guerra per le sue pubblicazioni:

"Gli Invincibili" ed. Meroni, 1970. La copertina è ripresa da Collana Vera Guerra n.3 (Barbieri)
E con la speranza che qualche lettore possa fare luce sui misteri che ancora avvolgono questi due racconti, vi saluto e vi lascio con una carrellata di tavole del maestro, aggiungendo ciò che non ho avuto ancora modo di dire, e cioé che la sceneggiatura di entrambi è di Flores Lazaro (Jesus Rodriguez Lazaro).


LA BATTAGLIA DI MIDWAY:
I giapponesi attuano una manovra diversiva, prima dell'attacco alle Midway...

Ma gli americani intercettano le conversazioni...

... e la battaglia infine infuria.

MONTECASSINO:

Hitler è incavolato

Arrivano i liberatori

Il bugiardo gerarca nazista è la vera causa del bombardamento americano di Montecassino...

AGGIORNAMENTO 15/01/2013

A tempo di record il grande Alfredo ci comunica che BM si trova in Vera Guerra I serie n.2 (Barbieri) "Terrore in Cina", come seconda storia. Grazie Alfredo! Il mistero è dunque svelato al 99%. Ora manca solo la conferma di MC nell'albo Guerra (Meroni) "I giorni del massacro".





5 commenti:

  1. Ricerca interessantissima e che merita una degna conclusione con l'accertamento di quello che ancora non si conosce. Appena possibile, proverò a controllare all'interno i numeri di Vera Guerra in mio possesso.

    RispondiElimina
  2. E allora... "La Battaglia di Midway" è la seconda storia contenuta nel n°2 della 1^ serie della Collana Vera Guerra (Terrore in Cina). Si compone di 62 tavole (pag.65/126), l'ultima delle quali è firmata "Jorge Bernet 66".

    RispondiElimina
  3. Grazie aumaldo! Velocissimo!

    Se puoi mandarmi una scansione della copertina aggiorno il post.

    Federico

    RispondiElimina
  4. Articolo interessante e come al solito piacevole da leggere. Federico, direi che la ricerca di risposte ad enigmi di questo genere, sia uno degli argomenti di maggior interesse per qualsiasi lettore, nonchè la naturale evoluzione del tuo blog. Complimenti ancora una volta.

    Andrea

    RispondiElimina
  5. Grazie Andrea! Questo genere di ricerca mi diverte un sacco, in effetti, e le cose da scoprire sono ancora tante...

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails